Autogestione.social


Questa pagina raccoglie i nodi e le istanze del fediverso che aderiscono al Manifesto Minimo per un Fediverso Autogestito.

Siamo attiviste e attivisti, hacker, gruppi e individualità critiche. Vogliamo ribaltare il modello capitalista di sviluppo e fruizione delle tecnologie informatiche, per sostituirlo con un approccio dal basso, orizzontale e lontano dalla logica del profitto.

Pensiamo che il designdelle piattaforme digitali sia un elemento centrale per determinare se
queste possano essere realmente strumenti di liberazione. Contro le tecnologie chiuse, centralizzate e ruba-dati della Silicon Valley proponiamo software libero, server federati e rispetto della privacy. E contro le loro false promesse di "personalizzazione", "inclusione" e
"connessione" proponiamo tecnologie autogestite e comunitarie, portate avanti non da un manipolo di tecnici che scelgono cosa √® meglio ma dalle persone che le usano e vivono ogni giorno.

I nodi e le istanze che aderiscono al Manifesto Minimo per un Fediverso Autogestito:

  • Utilizzano protocolli del fediverso

  • Sono antifasciste, antisessiste, antirazziste e contro tutte le discriminazioni

  • Fanno assemblee periodiche tra persone con competenze tecniche e non tecniche

  • Condividono le decisioni impattanti su tutta la comunit√† (comprese per quanto possibile le modifiche al software) attraverso le assemblee del punto 2, utilizzando il metodo del consenso

  • Condividono know-how tra di loro